Nel 2020 abbiamo assistito a drastici cambiamenti in tutti gli ambiti della nostra vita a causa della pandemia COVID-19. Tutto ciò si è inevitabilmente riflesso anche sul digital marketing.
Oggi vi racconto quali sembrano essere i 4 passaggi fondamentali da includere nelle vostre strategie per prepararsi per il digital marketing del 2021.

Come prepararsi per il digital marketing del 2021: innazitutto aggiornati continuamente

Come appare evidente è fondamentale assicurarsi che la nostra attività non utilizzi mai strategie obsolete o inefficaci per raggiungere il proprio pubblico, poiché ciò può significare una perdita di tempo e di energie.

Ecco che nasce la necessità di poter rimanere sempre aggiornati e sufficientemente “flessibili”, in modo da poter adeguare agevolmente le nostre strategie alle novità che ci vengono proposte dal cambiamento degli scenari, anche improvviso.

Ho raccolto 4 passaggi fondamentali per essere pronti a il mondo del marketing digitale 2021, e per ciascuno ti fornirà qualche suggerimento per iniziare subito a prepararti a ciò che verrà.

1. Ottimizza per la ricerca vocale

La creazione di prodotti come Alexa e Google Home ha creato un enorme boom nell’utilizzo della ricerca vocale. Questi dispositivi si basano quasi interamente su query vocali per servire i clienti.

Attualmente, circa la metà della popolazione mondiale utilizza una qualche forma di ricerca vocale. Nel 2021, questo numero dovrebbe aumentare in modo molto forte.

La ricerca vocale è una comoda funzione che consente agli utenti di cercare risposte alle loro domande o di programmare eventi a mani libere.

Questa nuova modalità è perfetta per le persone che sono costantemente in movimento, poiché questo tipo di ricerca può essere eseguita praticamente ovunque, in pochi secondi., anche in modalità hands-free.

Ecco perché prepararsi per il digital marketing del 2021 significa innanzitutto prendere seriamente in considerazione l’ottimizzazione per le ricerche vocali.

C’è una grande differenza tra l’ottimizzazione per la ricerca di testo e l’ottimizzazione per la ricerca vocale.
Prepararsi per il digital marketing del 2021 significa quindi anche riconsiderare la tua strategia di ottimizzazione dei motori di ricerca nel suo complesso e pensare in termini di query vocali.

Ricerche di testo e vocali: le differenze

Le ricerche vocali sono in genere più colloquiali rispetto a una ricerca di testo. Quando gli utenti eseguono una ricerca tramite testo, di solito digitano solo alcune parole chiave principali come “pub vicino a me”, poiché questo è il modo più rapido per ottenere ciò che stanno cercando.

La ricerca vocale ha un approccio completamente diverso.
È più probabile che gli utenti parlino in modo colloquiale e utilizzino parole chiave a coda lunga per ottenere la risposta migliore.

Queste due ricerche richiedono approcci completamente diversi e il targeting per parole chiave per essere visti con successo dai clienti che effettuano la ricerca.

Questo grafico mostra le differenze tra la ricerca vocale e quella basata su testo:

Inizia così

Uno dei modi migliori per garantire che la tua attività sia ottimizzata per la ricerca vocale è assicurarti di avere un profilo Google My Business (GMB) aggiornato. Se gli utenti utilizzano la funzione di ricerca vocale su Google, i risultati consisteranno solo in quelle aziende che hanno una presenza GMB attiva.

Ciò significa anche che è importante disporre di un profilo completo su GMB che contenga orari, recensioni dei clienti e un indirizzo preciso.

Vuoi assicurarti che i clienti che utilizzano parole chiave per la ricerca vocale pertinenti alla tua attività abbiano tutte le informazioni di cui hanno bisogno.

2. Sfrutta il Micro-Influencer Marketing

L’influencer marketing è ormai da anni una tattica di marketing popolare. Inizialmente, i marchi pensavano che fosse più vantaggioso collaborare con enormi influencer (o macro influencer) con milioni di follower per promuovere i prodotti.

Questo approccio si è rivelato molto costoso e sorprendentemente non molto efficace. In effetti, celebrità o influencer che hanno accumulato oltre un milione di follower chiedono anche € 10.000 per post.

Anche con questo prezzo elevato, molte aziende hanno riferito di non aver visto molti vantaggi. Sebbene queste persone abbiano un enorme seguito, i loro tassi di coinvolgimento sono estremamente bassi rispetto agli influencer di livello inferiore.

Perché scegliere i micro-influencers

I micro-influencer offrono un seguito maggiormente fidelizzato, il che significa che la maggior parte delle volte i loro follower sono più dediti a interagire attivamente con i loro contenuti.

Il marketing dei micro-influencer offre anche un approccio molto diverso che in genere è più efficace nel raggiungere quegli individui target. Questi piccoli influencer hanno in genere una nicchia di mercato specifica, il che rende più facile trovare un pubblico che sarà effettivamente interessato ai tuoi prodotti o servizi, e che quindi convertiranno più facilmente.

Inizia così

Secondo numerosi studi, gli influencer nella gamma di follower 10k-100k offrono i massimi livelli di coinvolgimento sia per i Mi piace che per i commenti, che sono due dei componenti più importanti quando si tratta di una campagna di marketing di influencer.

Prepararsi per il digital marketing del 2021 significa quindi anche prepararsi ad affidare il tuo brand o il tuo prodotto a micro-influencer. Questa sarà una componente fondamentale della tua strategia di marketing nel 2021.
Inizia a esaminare gli influencer che hanno seguito che potrebbero essere interessati ai prodotti o ai servizi che la tua azienda vende e inizia a contattarli subito.


3. Utilizza i video

Con piattaforme come YouTube e TikTok e funzionalità come “Stories” sempre più utilizzate su Instagram e Facebook (da poco anche su LinkedIn e a breve anche su Pinterest!!) i video continuano a diventare sempre più popolari per la promozione del proprio prodotto o servizio.

Secondo uno studio condotto da eMarketer (una società di ricerche di mercato che fornisce approfondimenti e tendenze relative al marketing digitale, ai media e al commercio) la spesa per gli annunci video crescerà fino a raggiungere i 14,89 miliardi di dollari nel 2021.

In proiezione, un cliente su tre acquisterà un articolo dopo aver visto un annuncio video. Questo mostra l’influenza che i video possono avere sulle decisioni degli acquirenti.

Piattaforme come Instagram e Facebook, che una volta erano incentrate sulla foto, ora si sono trasformate in feed pieni di video. Gli inserzionisti hanno scoperto che i video sono molto più efficaci nello spingere i clienti a convertire.

Altri studi dimostrano che il 76% degli adulti negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia ha acquistato un prodotto dopo aver visto un video.
Ciò significa che se aggiungi il video marketing alla tua strategia di marketing potresti essere in grado di ottenere un vantaggio sulla concorrenza.

Perché scegliere il video-marketing

Il video rende più facile per le aziende evidenziare davvero i vantaggi e le caratteristiche dei loro prodotti, il che spiega l’enorme spinta verso questa tattica.

Tuttavia, nonostante la comprovata efficacia del video marketing, molte aziende continuano a non utilizzarlo.

Molte aziende infatti lo evitano a causa dei costi iniziali di produzione di contenuti video che possono essere scoraggianti. Certo, potrebbe non essere conveniente come scattare una foto veloce e pubblicarla sul profilo Instagram della tua azienda, ma i vantaggi superano di gran lunga i costi. Il video ti offre anche una migliore possibilità di trasmettere la tua storia.

Inizia così

Può essere complicato trasmettere il tuo messaggio attraverso foto o testo, ma l’uso del video ti consente di raccontare storie sia con la vista che con il suono, il che rende più facile connettersi al tuo spettatore a livello emotivo. Inizia lentamente ad aggiungere video nei tuoi diversi canali social, come Instagram e LinkedIn.

Concedi loro qualche giorno (anche una settimana) e poi guarda come si comportano questi video. Se noti un aumento del coinvolgimento o delle visualizzazioni, considera di rendere il video marketing una parte sostanziale dei tuoi piano di marketing 2021.

4. Aggiungi un chatbot al tuo sito web

L’intelligenza artificiale (AI) aiuta a eliminare i processi di marketing ripetitivi e consente ai team di concentrarsi su attività più importanti, e negli ultimi anni è decisamente esplosa.
Grazie alla scoperta dei numerosi vantaggi dell’intelligenza artificiale, il 2021 sarà un anno in cui molte aziende inizieranno a implementarlo nei loro piani di marketing.

Una sezione dell’IA che dovrebbe crescere rapidamente sono i chatbot automatizzati. In passato, gli addetti al servizio clienti venivano assunti per risolvere eventuali domande o problemi che si presentavano.

I clienti avrebbero dovuto attendere al telefono per ricevere una risposta al loro problema, che si è rivelato un processo inefficiente e talvolta frustrante. Sebbene alcune aziende si affidino ancora completamente ai metodi tradizionali del servizio clienti come telefonate o e-mail, molte aziende sono passate ai chatbot.

Mentre alcune persone preferiscono parlare con una persona reale, l’intelligenza artificiale sta diventando così buona che molte persone non riescono più a capire la differenza.

La nuova intelligenza artificiale infatti è abbastanza intelligente da capire le risposte a domande che non sono nemmeno programmate nel sistema. La tecnologia sta raggiungendo il punto in cui può effettivamente superare in astuzia gli umani. Spaventoso ma vero.

Sembra quindi che questi sistemi di intelligenza artificiale estremamente avanzati prenderanno il sopravvento sugli operatori umani a causa dei numerosi vantaggi che forniscono nel giro di pochi anni.

I chatbot con intelligenza artificiale sono disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7 – lo stesso non si può dire di un essere umano. Inoltre, i chatbot sono una scelta molto più economica.

Sebbene il costo iniziale possa essere scoraggiante, non richiedono uno stipendio o benefici come fanno gli umani, il che significa che a lungo termine sono molto più convenienti.

Inizia così

Con i chatbot che stanno diventando sempre più popolari, i clienti inizieranno a cercarli sui siti quando hanno una domanda. Se il tuo sito non ha un chatbot e offre solo opzioni di servizio clienti tradizionali, questo potrebbe indurre un cliente frustrato a cercare un prodotto o un servizio altrove. Gli acquirenti si aspettano un’esperienza cliente senza interruzioni e i chatbot faranno parte di ciò che compone quell’esperienza.

È importante utilizzare un chatbot che sia in linea con le preferenze del cliente. Considera l’idea di iniziare con un servizio di chatbot molto semplice. Trovane uno che risponda alle domande più frequenti e possa fornire servizi di base ai tuoi clienti. Se noti che i tuoi clienti stanno vivendo esperienze positive con il chatbot, è il momento di considerare l’aggiornamento a un bot più intelligente in grado di rispondere a domande complesse.

Vuoi parlare più approfonditamente di uno o più di questi strumenti? Prenota una consulenza gratuita o scrivimi una mail, mi farà piacere fare la tua conoscenza.

Oppure commenta sotto al post Instagram di questo articolo e ne parleremo prossimamente in una puntata del Digital Coffee.

A presto